Linee guida alle misure per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19 nello svolgimento di matrimonio

AFPS contribuisce con le proposte dei propri associati al progetto di prassi di riferimento (UNI/PdR) per fornire delle linee guida alle misure per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19 nello svolgimento di matrimoni. Il progetto, ideato da AIWP (Associazione Italiana Wedding Planner) ha l’obiettivo di stabilire una prassi di sicurezza per la riapertura di tutto il settore wedding e lo svolgimento di matrimoni. Link al documento
Posted by afps_admin

Manifestazione Federmep per il rilancio del settore Wedding

Afps (Associazione Fotovideografi Professionisti Siciliani), insieme a TAU Visual, ANFM e AFPS Salento in rappresentanza di tutti i fotografi e film-maker, ha partecipato alla manifestazione organizzata da Federmep che si è tenuta oggi a Roma in piazza del Phanteon. Per tutelare gli interessi dell’intera categoria sono stati richiesti interventi che come rimborsi adeguati, garanzie sulla liquidità e protocolli per la ripartenza. “Il nostro settore conta poco meno di 50mila imprese, circa 300mila persone impiegate stabilmente e produce un fatturato complessivo che nel 2019 ha sfiorato i 60 miliardi ridotti a poco più di cinque nel 2020. Un lavoro, il nostro, che non può prescindere dalla socialità: inevitabilmente siamo stati quelli che più hanno pagato le limitazioni ancora in corso. Ecco perché chiediamo al governo che verrà di tenere in considerazione le nostre proposte”, ha ricordato la presidente di Federmep Serena Ranieri. L’invito è stato raccolto da numerosi politici di maggioranza ed opposizione presenti alla manifestazione: Maurizio Gasparri e Stefania Prestigiacomo per Forza Italia, Gian Marco Centinaio e Tiziana Nisini per la Lega, Salvatore Deidda per Fratelli d’Italia, Antonio Misiani per il Pd, Soave Alemanno e Simona Suriano per il M5S. Chiediamo una forte azione di responsabilità sperando in un intervento del Quirinale a supporto. Il comparto non può aspettare oltre: il decreto ristori e gli aiuti in programma devono comunque andare avanti
Posted by afps_admin

Manifestazione del 28 gennaio 2021

dettaglio del decalogo Federmep e della Manifestazione del 28 gennaio 2021 IL DOCUMENTO FEDERMEP Il “decalogo” degli obiettivi, cioe’ il programma per punti degli obiettivi a cui la Federmep punta nella sua azione di lobbing.Trovi il documento per intero CLICCANDO QUI LA MANIFESTAZIONE La manifestazione del 28 gennaio 2021 non e’ un momento di protesta, ma di dialogo, per portare all’opinione pubblica l’attenzione sulle richieste effettuate tramite il Documento Federmep.Alla manifestazione hanno dato adesione alcuni parlamentari, di diversi gruppi: Antonio Misiani (PD), Alessio Villarosa (M5S), Giuseppina Occhionero (ItaliaViva), Maria Soave Alemanno (M5S) PARTECIPARE DI PERSONA La manifestazione di piazza a si tiene a Roma – piazza del Phanteon – dalle ore 9:00 del giorno 28 gennaio 2021, per evidenziare all’opinione pubblica l’importanza e l’urgenza delle richieste della filiera. Se vuoi partecipare di persona, compila al più presto il form predisposto da Federmep: https://forms.gle/xxCAqfPNn1JmSGJ96 Ecco le indicazioni della segreteria organizzativa di Federmep per un’eventuale partecipazione di persona: È possibile recarsi al di fuori della propria Regione per partecipare alla manifestazione in programma per giovedì 28 gennaio dalle 9:00 alle 14:00 a Roma presso piazza della Rotonda – Pantheon.È necessario compilare l’autocertificazione barrando comprovate esigenze lavorative.Nella barra dove si indica il motivo dello spostamento va scritto: adesione alla manifestazione denominata Meritatevi la nostra fiducia, organizzata dall’associazione nazionale Feder Matrimoni ed Eventi Privati in qualità di azienda in gravi difficoltà economiche.A questa autocertificazione allegate la domanda approvata dalla questura (QUESTA – Clicca qui) e la lettera di invito che vi alleghiamo qui (QUESTA – Clicca qui)Raccomandiamo naturalmente di viaggiare seguendo le normative sanitarie vigenti e di agire mantenendo distanziamento non creando assembramenti Sei un fotografo professionista e vuoi diventare Socio?Inoltra domanda di ammissione – clicca qui
Posted by afps_admin

“Governo sordo, uniamo le nostre voci”: la lettera del settore eventi e cerimonie

AFPS partecipa alla lettera firmata da Assoeventi di Confindustria e da decine di associazioni in tutta Italia facenti capo ai settori in crisi di eventi, cerimonie e congressi. Il nuovo DPCM e lo stop alle feste per eventi e cerimonie hanno messo un nuovo stop al tentativo di fotografi e videografi di recuperare i danni del lockdown di Marzo, ma poca attenzione – sia nelle dichiarazioni dei rappresentanti di Governo, sia più generalmente a livello mediatico – è stata rivolta a chi, come loro, collabora ai settori di wedding ed eventi, fra i più danneggiati e pezzi fondamentali del tessuto economico del paese.
Posted by afps_admin

Sussidi economici agli imprenditori che rendono grande la Sicilia

“Abbiamo una speranza” I fotografi e videografi Siciliani, insieme a tutto il comparto del matrimonio e degli eventi, dopo aver lanciato già a Giugno un grido di allarme per un settore che come previsto avrebbe avuto enormi perdite nell’anno, hanno incontrato il Presidente della Regione Siciliana Musumeci, che avendo a cuore le sorti degli imprenditori del settore – che sono il cuore dell’economia della Sicilia – ha deciso di attivarsi inviando una delibera di governo a Roma per presentare le istanze con i dati catastrofici delle perdite di ogni comparto. Ha partecipato al tavolo delle discussioni anche AFPS, con il suo Presidente in carica, evidenziando le criticità a cui sta andando incontro il nostro settore, dopo aver raccolto le testimonianze dei nostri associati, e prendendoci in carico di raccogliere le denunce di perdite dei fotovideografi Siciliane. Le stiamo già acquisendo dai seguenti Codici Ateco: 74.20 e 59.1, con sede dell’attività in Sicilia. Potete registrare le vostre perdite QUI. Leggi anche da: La Sicilia
Posted by afps_admin

Il flop del click-day: un’occasione mancata per aiutare il settore

La Regione ha stanziato 125 milioni di euro per il “Bonus Sicilia”, una misura di ristoro per le imprese danneggiate dal lockdown, ma non mancano i problemi. Innanzitutto i problemi informatici di accesso al portale designato per richiedere il Bonus, e il rimpallo di responsabilità fra Telecom – accusata per il disservizio che ad oggi rende il sito ancora inaccessibile – ed il Governo Regionale, lento nella presentazione di modalità alternative di partecipazione al bando. Poi, ancora più grave, l’esclusione dal bando stesso di una lunga lista di professioni che chiaramente hanno risentito economicamente delle chiusure e delle limitazioni nelle organizzazioni di eventi, fotografi compresi. AFPS si è subito attivata, assieme a tutte le altre associazioni dei rispettivi settori, per manifestare il proprio diritto a ricevere i giusti aiuti dal Governo, e per richiedere un tavolo di discussione con il presidente Musumeci. Fonti:La Repubblica (Palermo) – Link 1 – Link 2
Posted by afps_admin